Via Lattea.

Sembrava una serata destinata a fallire miseramente, invece sul più bello un buco sopra di noi ha aperto uno spettacolo fantastico: uno degli ultimi cieli bui per noi che viviamo ai limiti della Pianura Padana. Come è possibile che non vi sia…

Montagna, Notturno

alpi  alps  astrofotografia  astrophotography  lucomagno  milky way  montagna  mountain  notte  stelle  swiss  switzerland  via lattea 

Via Lattea.

MDR_7636Cielo notturno dal passo del Lucomagno. 26 giugno 2014.

Sembrava una serata destinata a fallire miseramente, invece sul più bello un buco sopra di noi ha aperto uno spettacolo fantastico: uno degli ultimi cieli bui per noi che viviamo ai limiti della Pianura Padana.

Come è possibile che non vi sia sensibilità per una delle cose che più avrà ispirato i nostri antenati? Il cielo notturno sin dagli antichi era un compagno sicuro, ma oggi non è più così: illuminiamo troppo spesso con tanta energia ma in maniera poco intelligente. Strade, parcheggi e chiese spesso hanno un sistema illuminante che spreca molta luce illuminando il cielo e poco ciò che era nei piani dei progettisti: intanto il cielo si ammala e con esso le specie di animali che risentono di più delle alterazioni del ritmo sonno-veglia. Uomo compreso.

Il centro galattico corrisponde alla zona più gonfia della Via Lattea, tra le costellazioni del Sagittario e dello Scorpione.

Tornati qualche sera dopo, purtroppo il meteo non è stato clemente, ma qualche bello scatto tra le nuvole siamo anche riusciti a farlo!

N.b.: le immagini sono scattate tramite inseguitore (minitrack lx)

Categories: Montagna, Notturno

alpi alps astrofotografia astrophotography lucomagno milky way montagna mountain notte stelle swiss switzerland via lattea

Share: Twitter Facebook Pinterest Tumblr Google+